10 BEAUTY TRICKS salva vita

10 BEAUTY TRICKS salva vita

1

Quando applicate il MASCARA vi capita di sporcarvi con lo scovolino?
E a chi non capita…..
…il trucco in questo caso é di non ricorrere a cotton fioc + struccante, che andrebbe a rovinare la sfumatura del nostro ombretto appena fatta ma…lasciate che la macchietta di mascara sulla palpebra si asciughi, dopo di che rimuovetela con il pettinino che si trova dietro le matite da sopracciglia (lo spoolie)!!
Vi assicuro che verrà via in un attimo, lasciando salvo il vostro look occhi 😉

16507504_10208521173008630_341499858_n.jpg


2

Come rendere un rossetto normale un rossetto matte?
Esistono in commercio dei “sigillanti per rossetti“, a base alcoolica, che hanno proprio questo scopo, cioè di settare il rossetto di modo da renderlo long lasting e matte.
Io presi questo della Lipcote prima che spopolassero le tinte matte a lunga durata, oggi ne esistono anche altri, uno lo fa anche la smashbox.
Questo é dotato di un pennellino, si applica sulle labbra il rossetto, si tampona con una velina poi si dà un velo di questo Lipstick Sealer e si lascia asciugare. Il risultato sarà un rossetto fissato, che non si muove durante le ore.

16443317_10208485003424413_1223261138_n.jpg


3

Un metodo per fare baking super low cost?
Utilizzare al posto della cipria libera traslucida, il Talco.
Si, il talco puro, quello che si trova al supermercato.
Ovviamente é un trick che possono utilizzare le persone che non sono sensibili o allergiche a questo componente.
Consiste nel prelevare una generosa quantità di talco con la beauty blender umida e pressarla nel contorno occhi e nelle zone dove abbiamo applicato il correttore per settarlo e renderlo a lunghissima durata.
Ve ne parlo meglio qui: BAKING PERFETTO SUPER LOW COST 👈🏼

talco


4

Parliamo di fare economia 😄…io ho il vizio di tagliare le confezioni quando stò per terminare un prodotto, di modo da prelevarlo fino all’ ultima goccia 😅….anche voi?
E´un trucco utile per non sprecare creme, fondotinta o altri prodottini skincare o makeup che quando sono confezionati nei tubetti di plastica ci risolvono un sacco di problemi! Sono infatti comodi da portarci dietro, se cadono non si distruggono in mille pezzi e quando non si riesce più a spremerli ecco qua che zaaac…si taglia il fondo della confezione e riusciamo a pulirlo al meglio…e delle volte si recuperano un bel pò di applicazioni da questi “residui”.

16425359_10208486088411537_1290370363_n.jpg


5

Labbra da red carpet? mai senza SCRUB prima!
Alla sera é il momento migliore per prenderci cura delle nostre labbra al meglio.
Durante il giorno é bene applicare sempre il burrocacao, la notte prima di andare a letto la cosa migliore é fare anche uno scrub, delicato, ma funzionale, perché andrà a rimuovere le pellicine e le zone secche che si creano a causa di condizioni climatiche, disidratazione, smog, vento, etc.
La cosa più facile e veloce da fare é comprarne uno già pronto, in stick o in pot, come preferite, lo fanno diverse marche….il metodo più facile, veloce e anche economico invece, é farlo da noi!
Basta pochissimo: miele + zucchero mescolati insieme e avete il vostro esfoliante labbra.
Si massaggia sulle labbra per un minuto o due, si rimuove e si applica il balsamo labbra per reidratarle. Meglio ancora una bella dose di burro di karitè puro da lasciar agire per tutta la notte. La mattina dopo avrete delle labbra sode, idratate e pronte per il rossetto!

Se avete voglia di divertirvi a creare i vostri scrubbini in casa, qui vi dò uno spunto,
la video ricetta per fare BUBBLEGUM di LUSH:
DIY LIP SCRUB LUSH BUBBLEGUM” 👈🏼

P1520032.JPG


6

Visto che abbiamo appena parlato di burrocacao, vi dò una dritta per un secondo utilizzo di questo prodotto che non solo ci salva le labbra, ma anche il PROFUMO!
Basta infatti applicare nelle zone dove spruzziamo il nostro Eau de Parfum un leggero strato di balsamo labbra, questa base “grassa” aiuterà l’essenza ad aggrapparsi alla nostra pelle più a lungo durante il giorno.
Provare per credere!

16441526_10208486103931925_1155235122_n.jpg


7

Amanti delle CIGLIA FINTE a rapporto.
Oramai l’ avete già sentito da mille beauty guru, youtuber etc etc….
il trucco di applicare le ciglia finte al di sotto delle nostre naturali, anziché lungo la rima superiore.
Io l’ ho provato diverse volte e vi dico che come trucco mi piace moltissimo, visto che ho anche poca palpebra visibile mi aiuta molto.
L’ importante é far asciugare bene la colla prima di applicare le ciglia, di modo che si aggrappino subito e non si sparga in giro, che non é proprio piacevole…
Ho fatto un post dedicato appena ho scoperto questa tecnica, anche io all’ inizio avevo paura ma devo dirvi che invece mi sono innamorata di questo metodo!

Se usate una colla per ciglia oftalmolgicamente testata (latex free se siete intolleranti) e state un attimino attente durante l’applicazione, non é niente di pericoloso o trascendentale.

Vi lascio qui il post dove ve ne parlo meglio:
LASHES UNDER LASHES” 👈🏼

14483476_10207464482312023_651489527_n


 8

How-to sexy Beach Waves hair style from Victoria Secret!

E´da un po di mesi che stò provando questo trick sui miei capelli, dopo averlo letto su Allure e lo voglio condividere con voi!
L’ hairstylist Nathaniel Hawkins ci dice “Condition, Then Shampoo”
ovvero, invertire gli step che utilizziamo solitamente,
quindi prima il BALSAMO poi lo SHAMPOO.
Questo perché? Perché i capelli per avere quell’ effetto bouncy come le modelle di Victoria Secret, quindi un effetto di capelli leggerissimi e ondulati, beach waves style, devono essere privi di qualsiasi residuo di prodotto.
Il balsamo infatti, ci nutre i capelli, ma tende anche a renderli più pesanti e meno voluminosi.
Utilizzando lo shampoo dopo ci aiuta quindi ad eliminare i residui più grassi, a ispessire il fusto del capello riuscendo poi a creare una texture più disordinata.
Consiglia inoltre di utilizzare shampoo e balsamo per capelli fini, che aiutano a non appesantirli, e se avete i capelli molto secchi, di utilizzare come primo step un
olio pre shampoo!
Devo dire che io con questo metodo mi stò trovando benissimo, lascio il balsamo in posa per una mezz’ oretta (o anche meno, in base al tempo che ho) a mo’ di impacco, dopodiché rimuovo il tutto con due belle shampate (shampoo diluito con acqua! mai puro) e i miei capelli risultano sia districati, morbidi e nutriti, ma anche leggeri e più voluminosi!
Lo styiling lo trovo effettivamente facilitato, sia il liscio che il look più messy.
Inoltre, mi durano puliti più a lungo!
Insomma, io ho trovato la dimensione dei miei capelli con questo trucchetto, voi provate e fatemi sapere se ne avete benefici! Provare non costa nulla, al massimo uno vede che non fa per se e cambia ancora 😉  sperimentare é la chiave!

20e6f993100a04333ea24afd0c5d44d4.jpg


9

Un trucco che ho scoperto da poco per pulire la BEAUTY BLENDER al meglio, di cui vi ho parlato anche su Instagram
(https://www.instagram.com/p/BPpS87kAPL5/?taken-by=makeupsinner 👈🏼 ),
l’ ho conosciuto grazie a Chiaroscuromakeup nel suo video sulla detersione di pennelli e spugnette.
Il trucco é quello di utilizzare un sapone a base di olio di cocco!
Io ne ho comprato uno de I Provenzali e mi stò trovando benissimo!
Basta bagnare la spugnetta, strofinarla sulla saponetta e in due passate al massimo, se non é troppo sporca, viene fuori perfetta!
La mia devo dire non la lascio mai troppo sporca, una lavata gliela do ogni volta che mi trucco prima di passarla sul viso, ma prima utilizzando un normale sapone, comunque non veniva mai completamente pulita, rimaneva sempre un po macchiata….con questo metodo la pulisco in maniera facile e veloce.
Per chi non trovasse il sapone a base di olio di cocco, lei suggerisce di lavarla con normale sapone di marsiglia, dopo di che intingerla in un goccino d’ olio vegetale e il risultato sarà comunque garantito.

16425691_10208485067666019_1882223886_n.jpg


10

Ultimo trick…bariamo un pò va…facciamo due in uno 😉
anche perché sono trucchetti piccolissimi:

1/2 Ad esempio, quando comprate la Beauty Blender, non butatte la confezione, sarà un utilissimo stend dove poggiare la spugnetta ad asciugare una volta lavata.

2/2 Quando lavate i pennelli, mettete sull’ altra mano un guanto di gomma di quelli da cucina e sfregateci sopra delicatamente i pennelli insaponati, la texture presente sul palmo del guanto vi aiuterà a pulire in maniera più approfondita le setole.


Spero questi Tricks vi possano essere utili ragazze 😊
Fatemi sapere quali conoscevate già e se ne avete qualcun’ altro da consigliarmi!

332223200485710090217.png

butterfly.jpeg

486450863012713031216.png

BAKING perfetto SUPER LOW COST ~ trick

BAKING perfetto SUPER LOW COST ~ trick

Hello Sinners…

di questa cosa ve ne volevo parlare da un pò perchè la utilizzo da qualche mese.

Tutto é iniziato col fatto che avendo la pelle molto secca, ho sempre avuto paura delle ciprie, difficile trovarne di leggere che non mi segnino il viso, traslucide quindi che non cambino il colore del mio fondo e che non costino un patrimonio e mezzo…

Seguendo la mia adorata, amatissima youtuber  ❤️  KathleenLights sono venuta a conoscenza della RCMA No-Color Powder.

p_550x550.jpg
RCMA No Color Powder

Questa cipria ultra sottile qui in Italia non si trova, al massimo la si può ordinare dal sito inglese love-makeup.co.uk al costo di circa 10€.

Kathleen era talmente entusiasta di questa cipria (anche lei ha la pelle secca) che ho voluto controllarne l’ INCI  per vedere cosa potevo trovare di simile fra i brand nostrani…ho cercato la lista degli ingredienti in lungo e in largo per poi scoprire che, la RCMA No Color Powder é composta da: TALC

Bhe, niente di più facile mi son detta..il talco é talco.

Cosicché ho iniziato a provare ad utilizzare il Borotalco per settare il mio correttore…e mi ha piacevolmente stupito!!

Borotalco_Talco_Latta-250x250.png

La sua texture é talmente leggera, una polvere ultra sottile che non segna minimamente il contorno occhi, tant’ é che la utilizzo anche per farci baking!

Dopo un pò che lo stavo testando, Il makeup artist DanieleLoRusso pubblica un video su youtube dove anche lui utilizzava questa tecnica!
E io ammirando molto Daniele sono stata ancora più convinta che…stavo facendo bene 😁

  • E´vero quindi che la RCMA non ha un costo alto rispetto ad altre ciprie, sopratutto per il rapporto quantità/prezzo, ma direi che questa soluzione é alternativa e non solo più reperibile (quanto meno per noi Italiane) ma addirittura ancora più economica.
  • E´grandiosa sia per settare il correttore e il fondotinta che per effettuare il baking.
    Il BAKING é una tecnica con la quale si ottiene un risultato di pelle perfetta, super liscia con i pori minimizzati e un contouring accentuato. Risulta abbastanza pesante sul viso, ma dalla tenuta estrema, quindi adatto ad occasioni importanti o serate o servizi fotografici. Le Drag Queen sono state le pioniere di questa tecnica. Consiste nel fissare ogni strato di fondotinta, correttore o altro prodotto in crema con una generosa quantità di cipria (io la applico con la beauty blender in questo caso), che và applicata e lasciata agire per qualche minuto, nei quali essendo la pelle coperta, la temperatura del nostro corpo in quella specifica zona tende a salire e fonde insieme i prodotti (la crema con la polvere), letteralmente li “cuoce”, da qui il termine Baking (“bake the face”) e li rende a prova di proiettile! Dopo pochi minuti si elimina l eccesso di talco con un pennello morbido e il gioco é fatto.
  • Ha un ottima durata, devo dire che tiene la lucidità a bada per ore, ed evita al correttore di infilarsi nelle rughe di espressione.
  • Essendo trasparente non modifica il colore della nostra base, come succede con ciprie non traslucide, quindi può essere usata da ogni tono di pelle, una grande comodità.
  • La cosa bella per le pelli secche é che non ne enfatizza il problema e non dà quell’ aria polverosa. Con le pelli miste inoltre tiene a bada anche il problema dell oleositá.
  • A me non irrita la pelle, c é da dire ovviamente che se siete sensibili al talco e i prodotti che lo contengono vi irritano o creano imperfezioni, non fa per voi.

Dopo questa breve lode al mio trucchetto degli ultimi mesi 😄  vorrei specificare che non stò dicendo che il Borotalco sia meglio di tante ciprie in commercio, essendo nata per questo scopo la cipria fa il suo dovere, ad esempio ne sto provando una da qualche settimana che mi sta piacendo tanto, ve ne parlerò fra un altro po di tempo….bisogna trovare quella adatta per la propria pelle insomma, tutto qui.

Però dico che é una valida alternativa che ho testato alla RCMA, per chi non riesce a reperirla e vuole provarla, per chi ha la pelle secca come me ma non vuole rinunciare a settare la propria base (provare per credere), per chi ama sperimentare e provare prodotti e tricks sempre diversi.

Anche per quanto riguarda INCI  e composizione dei vari talco in commercio, scegliete voi in base a cosa vi piace di più, per chi ama il Bio ad esempio quello di BIO BIO BABY ha un inci impeccabile e una polvere molto morbida anche grazie all estratto di calendula lenitiva.

Io ho iniziato con il Borotalco classico della Roberts e non ho avuto nessun problema comunque, ora ho preso Il Johnson’s baby powder che con mia sorpresa ha un buon inci, é infatti tutto TALCO, non contiene altro…ottimo.

download.png

pilogen-bio-bio-baby-talco-alla-calendula-83959-it.jpg


E´tutto per ora ragazze,

fatemi sapere nei commenti se anche voi utilizzate la tecnica del baking, se proverete questa versione cheap e se avete qualche altro trucchetto che volete condividere con me 😊

ci sentiamo al prossimo trick 😉

Barbara.